Questo sito fa uso di cookie, anche di terze parti.

Proseguendo nella navigazione acconsenti all'uso di tali cookie.

Blog

Vivere in condominio presuppone alcune situazioni per le quali spesso i condomini sono chiamati a deliberare.

In questa epoca di superbonus mi è capitato non solo di spolverare le conoscenze del codice civile, ma anche di dover predisporre un essemblea affinchè il condominio decidesse sul colore degli infissi.

Punto di partenza è innanzitutto rispettare il decoro architettonico dello stabile: la legge nulla vieta sulla possibilità del cambio colore degli infissi, purchè non intacchino il decoro.

Non può esserci un immobile con degli infissi differenti di colore.

Tale norma è regolata dall'art 1122 c.c.

Chiariamo che l'estetica e il decoro del condominio nel caso specifico, con l'installazione di infissi di colore diverso dovrebbe essere di forte entità tale, appunto da determinare questa situazione.

 Avere degli infissi di colore diverso porterebbe sicuramante a rompere quell'armonia visiva dell'immobile, determinando per lo stesso e di conseguenza per i singoli appartamanto anche una svalutazione economica.

Ci sono diverse sentenze a riguardo che confermano oramai che la possibilità di cambiare infssi nella colorazione deve essere deliberata si dall'assemblea dei condomini, ma che la delibera deve essere unanime, tra le tante e la più recente è quella della cassazione del 16 aprile 2019 n 10583.

In quesste brevi righe si vuole mettere l'attenzione che il condomino si rende responsabile nel caso non venisse accettat la raccomandata.

Un caso che sicuramante farà scuola.

Qui di seguito la sentenza del Tribunale di Venezia.

Modulo Contatti

Condominio Online