Questo sito fa uso di cookie, anche di terze parti.

Proseguendo nella navigazione acconsenti all'uso di tali cookie.

Direttiva macchine

Con questo articolo si vuole parlare della direttiva macchine alla quale si è partecipato con un webinar venrdi 2 ottobre.

La direttiva macchine si regge su 5 punti fondamantali:

1) Statistiche incendi e responsabilità;

2) vedere il cancello come una macchina;

3) Documentazione tecnica;

4) Pericoli significativi;

5) verificare periodiche;

 

La Direttiva macchine 2006/42/CE da origine al DM 37/08 che definisce non solo cosa sia la macchina (cancello) ma anche definisce cosa sia un incidente.

L'incidente può succedere per due diversi ordini di fattori:

a) errata progettazione, costruzione e/o installazione;

b) assenza manutenzione.

 

L'art 1 del DM definisce che un impianto per essere sicuro deve essere progettato, installato, avere componenti e essere manutentato a regola d'arte.

La direttiva macchine regola anche come debba essere la documentazione tecnica.

La documentazione deve avere un Fascicolo tecnico, una dichiarazione di conformità  e una marcatura CE: questa documentazione inoltre deve essere conservata per 10 anni.

 

Per quanto riguarda i pericoli che la macchina può presentare nel caso non sia a regola dell'arte sono sia di carattere elettrico che meccanico (schiacciamento, impatto, taglio tra i più comuni).

Ultima fase la verifica periodica che si svolge esaminando la documentazione, esame a vista relativamente sulla scelta dei materiali e sulla conformità degli stessi, su eventuali danni, sull'effettuare delle prove sul funzionamento e infine la redazione del verbale che è tutto a norma o su cosa ci sia da regolarizzare.

 

Modulo Contatti

Condominio Online